Buone notizie per l’Italia dal settore agricolo, con oltre 55mila under 35 alla guida di imprese agricole e allevamenti, l’Italia è leader europeo nel numero di imprese condotto da giovani. Si conferma, così anche nell’anno della pandemia il peso rilevante del sistema agroalimentare nell’economia del Paese.

In controtendenza rispetto all’andamento generale nel 2020, con la crisi provocata dall’emergenza COVID-19 si registra uno storico balzo del 14% del numero di giovani imprenditori in agricoltura, rispetto a cinque anni fa.

Da quanto emerge, un’impresa su 10 condotta da giovani svolge un’attività rivolta all’agricoltura e allevamento per garantire la disponibilità di alimenti sani e di qualità. Sembra che i giovani under 35, si stanno allontanando dalle altre attività produttive, dall’industria al commercio.

Quello agricolo è un settore capace di offrire e creare opportunità di sviluppo economico. E l’innovazione, quella della sfera digitale, ha cambiato il volto dell’agricoltura italiana, comprendendo i processi di: produzione, trasformazione, distribuzione e consumo.

Open chat