Il covid come sappiamo ha avuto un impatto a dir poco negativo sul mondo del lavoro, e purtroppo ha già causato moltissimi problemi. Da quanto emerge dagli ultimi dati, la pandemia “sta ‘licenziando’ i lavoratori indipendenti: solo nel 2020 hanno perso la propria occupazione 208mila autonomi, tra imprenditori, professionisti e collaboratori. Una crisi senza precedenti su cui è urgente intervenire.

Come già riportato, circa 450mila imprese rischiano di sparire a causa della pandemia. Nel dettaglio, i lavoratori in proprio e gli imprenditori sono calati nel periodo di -80mila unità, collaboratori e coadiuvanti di -74mila, i liberi professionisti di -50mila.

Se non si interviene subito il rischio di licenziamenti di massa è veramente elevato, e ricordiamo che ad oggi è vigente la legge sul blocco dei licenziamenti, che in qualche modo sta arginando una situazione che potrebbe esplodere quanto prima.

Open chat