Una brutta notizia che colpisce la città di Firenze e non solo. La multinazionale Gkn ha annunciato l’apertura della procedura di licenziamento collettivo per tutti i suoi 422 dipendenti. Lo ha fatto in una giornata di chiusura dello stabilimento, perché mancavano componenti e la produzione si era fermata. Immediata la reazione dei lavoratori, che si sono presidiati davanti ai cancelli dell’azienda.

Già un anno fa, nel 2020 e in piena pandemia, a Birmingham (UK), l’azienda licenziava 185 lavoratori su 600, senza accedere agli ammortizzatori sociali di cui pure avrebbe potuto fare uso vista la crisi pandemica.

La notizia è stata ovviamente commentata da più parti, e tutte hanno mostrato il proprio sdegno per quanto accaduto. La speranza da parte di tutti e che si possa arrivare ad una mediazione che porti ad una giusta conclusione.

Open chat