Mario Draghi ha deciso, dal 15 ottobre i dipendenti pubblici dovranno tornare a lavorare in ufficio. Il presidente del Consiglio in data odierna ha firmato un apposito Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri (Dpcm).

Nel testo viene precisato che “la modalità ordinaria di lavoro nelle Pubbliche amministrazioni dal 15 ottobre torna ad essere quella in presenza”. Il provvedimento inoltre spiega che “le pubbliche amministrazioni assicureranno che il ritorno in presenza avvenga in condizioni di sicurezza, nel rispetto delle misure anti Covid-19”.

Era stato il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta ad annunciare che lo smart working sarebbe stato ridotto al massimo al 15 per cento dopo l’approvazione del decreto che impone l’obbligo di green pass per tutti i lavoratori e questo provvedimento rende possibile la riorganizzazione negli uffici.

Open chat