E’ arrivata la conferma che dal 1° luglio potranno essere presentate le domande per la fruizione dell’assegno unico per i figli minori. Per le domande presentate fino al 30 settembre, è prevista la retroattività anche per i mesi di luglio e agosto. Successivamente, la domanda vale soltanto a decorrere dalla data di presentazione della stessa domanda in formato telematico.

Chi può beneficiarne?

Per l’anno 2021 possono beneficiare dell’assegno unico per i figli:

  • Lavoratori autonomi;
  • Liberi professionisti;
  • Titolari di Partita Iva;
  • Disoccupati.

Per beneficiarne cosa occorre?

  • ISEE inferiore a 50.000 euro annui;
  • Avere figli a carico;
  • Essere residenti in Italia;
  • Cittadinanza italiana, di uno Stato membro UE o di altro Paese non UE con regolare permesso di soggiorno.

Assegno ponte

La misura ponte vale 6 mesi. Dal 2022, con la riforma fiscale, diventa strutturale e universale (a regime il minimo per un figlio sarà pari a 167 euro). Per ora sono coinvolti i nuclei di disoccupati, incapienti e autonomi sin qui esclusi dagli assegni predisposti per i nuclei familiari.

Open chat