Arrivano buone notizie dagli ultimi dati dell’Istat, che hanno rivelato il calo della disoccupazione al 9,3%. Il numero di occupati cala di 23mila unità (-0,1%) e il tasso di occupazione risulta stabile al 58,4%. Ma nel confronto annuo, a seguito della ripresa dell’occupazione tra febbraio e giugno, il numero di occupati è superiore del 2,0% (+440mila).

Il mese di luglio inoltre registra, rispetto al mese precedente, una crescita degli inattivi. Il numero delle persone che non hanno un lavoro e nemmeno lo cercano aumenta infatti di 28mila unità (+0,2%). Il tasso di inattività sale al 35,5% (+0,1 punti). Rispetto a luglio 2020, il numero degli inattivi, che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria, diminuisce di 484mila unità (-3,5%).

Confrontando il trimestre maggio-luglio 2021 con il precedente (febbraio-aprile), il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,4%, con un aumento di 317mila unità.

Open chat